Termini e condizioni del servizio

Termini e condizioni generali con informazioni sui clienti

 1. Campo di applicazione
 2. Conclusione del contratto
 3. Prezzi e termini di pagamento
 4. Condizioni di consegna e spedizione
 5. Diritto di recesso
 6. Riserva di proprietà
 7. Responsabilità per vizi
 8. Responsabilità
 9. Riscatto dei buoni della campagna
 10. Legge applicabile
 11. Foro competente
 12. Informazioni sulla risoluzione delle controversie online

1. Campo di applicazione

1.1. Queste condizioni generali (di seguito "CG") di "Main Elektroservice GmbH" (in seguito "venditore") si applicano a tutti i contratti che un consumatore o imprenditore (di seguito "cliente") con il venditore sul venditore nel suo negozio online completa il merce offerta. L'inclusione delle condizioni proprie del cliente è contraddetta, salvo diverso accordo.

1.2. Un consumatore è una persona fisica che conclude un negozio giuridico per uno scopo che non può essere prevalentemente né attribuito alla sua attività professionale né commerciale.

1.3. Un imprenditore è una persona fisica o giuridica o una società di persone giuridiche che, quando conclude un negozio giuridico, agisce nell'esercizio della propria attività professionale commerciale o autonoma.

2. Conclusione del contratto

2.1. La presentazione della merce, soprattutto nel negozio online, non costituisce ancora un'offerta vincolante da parte del venditore.

2.2. Innanzitutto, il cliente inserisce la merce selezionata nel carrello. Nella fase successiva, inizia il processo di ordinazione, in cui vengono registrati tutti i dati necessari per l'elaborazione dell'ordine.
Alla fine del processo di ordinazione, viene visualizzato un riepilogo dei dati dell'ordine e del contratto.
Solo dopo aver confermato questo ordine e i dati del contratto facendo clic sul pulsante che conclude il processo di ordinazione, il cliente fa un'offerta vincolante per l'acquisto della merce nel carrello.

2.3. Il venditore accetta l'offerta del cliente attraverso le seguenti possibili alternative:

- Invio di una conferma d'ordine scritta o di una conferma d'ordine in formato testo (fax o e-mail) 
o
- Richiesta di pagamento al cliente dopo aver effettuato l'ordine 
o
- Consegna della merce ordinata 
  
La prima alternativa che si verifica è decisiva per il momento dell'accettazione.

Il periodo per l'accettazione dell'offerta inizia il giorno successivo all'invio dell'offerta da parte del cliente e termina alla fine del quinto giorno successivo all'invio dell'offerta. Se il venditore non accetta l'offerta del cliente entro il suddetto termine, ciò rappresenta un rifiuto dell'offerta e il cliente non è più vincolato dalla sua dichiarazione di intenti.

2.4. Se il cliente seleziona il metodo di pagamento "PayPal" o "PayPal Express" per pagare il suo acquisto, invia la sua offerta facendo clic sul pulsante che conclude il processo di ordinazione. Se il cliente emette contestualmente l'ordine di pagamento a PayPal cliccando questo pulsante, il venditore dichiara, in deroga alle norme di cui sopra, di accettare l'offerta del cliente al momento dell'emissione dell'ordine di pagamento. 

2.5. Il testo del contratto concluso tra il venditore e il cliente viene salvato dal venditore. Il testo del contratto viene salvato sui sistemi interni del venditore. Il cliente può visualizzare i termini e le condizioni generali in qualsiasi momento su questa pagina. I dati dell'ordine, la politica di cancellazione e i termini e le condizioni vengono inviati al cliente tramite e-mail. Dopo aver completato l'ordine, il testo del contratto è a disposizione del cliente gratuitamente tramite il suo login cliente, a condizione che il cliente abbia aperto un conto cliente. 


2.6. Tutte le voci effettuate vengono visualizzate prima di fare clic sul pulsante dell'ordine e possono essere visualizzate dal cliente prima dell'invio dell'ordine e corrette premendo il pulsante indietro del browser o le normali funzioni di mouse e tastiera. Inoltre, i pulsanti sono a disposizione del cliente per la correzione, se disponibili, che sono etichettati di conseguenza. 


2.7. La lingua del contratto è il tedesco.

2.8. È responsabilità del cliente fornire un indirizzo email corretto per contattare ed elaborare l'ordine e impostare le funzioni di filtro in modo che le email relative a questo ordine possano essere consegnate. 

3. Prezzi e termini di pagamento

3.1. I prezzi indicati sono prezzi finali comprensivi di imposta sulle vendite legale, se non diversamente concordato.
Se ci sono costi di spedizione aggiuntivi, questo può essere trovato nella descrizione del prodotto.

3.2. Se la consegna viene effettuata in paesi extra UE, il cliente potrebbe dover pagare ulteriori dazi, tasse o commissioni alle autorità doganali o fiscali lì competenti o agli istituti di credito.
Si consiglia al cliente di informarsi sui dettagli prima di ordinare dalle rispettive istituzioni o autorità.

3.3. Il cliente può scegliere i metodi di pagamento disponibili nel negozio online.

3.4. In caso di pagamento con "PayPal", il pagamento viene elaborato tramite PayPal (Europe) S.à r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Lussemburgo. A tal fine si applicano i termini di utilizzo di PayPal. Questi possono essere visualizzati su https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/useragreement-full. 

3.5. In caso di pagamento con "SOFORT", il pagamento viene elaborato dal fornitore di servizi di pagamento SOFORT GmbH, Theresienhöhe 12, 80339 Monaco di Baviera (di seguito "SOFORT"). Per poter utilizzare il metodo di pagamento, il cliente necessita di un conto bancario online con procedura PIN / TAN attivata per la partecipazione a "SOFORT", con il quale potrà legittimarsi durante il processo di pagamento e confermare l'istruzione di pagamento a "SOFORT" . Il pagamento viene eseguito da "SOFORT" immediatamente dopo il completamento del processo di pagamento e l'addebito sul conto bancario del cliente. Ulteriori informazioni sul metodo di pagamento "SOFORT" sono disponibili su Internet all'indirizzo https://www.klarna.com/sofort/.

4. Condizioni di consegna e spedizione

4.1. La consegna della merce sul percorso di spedizione avviene all'indirizzo di consegna specificato dal cliente. Nonostante ciò, in caso di pagamento tramite PayPal, è determinante l'indirizzo di consegna memorizzato dal cliente presso PayPal al momento del pagamento.

4.2. Se il venditore sostiene costi aggiuntivi a causa della specificazione di un indirizzo di consegna errato o di un destinatario errato o altre circostanze che comportano l'impossibilità di consegna, questi devono essere rimborsati dal cliente, a meno che non sia responsabile per le informazioni errate o l'impossibilità . Lo stesso vale nel caso in cui al cliente sia stato temporaneamente impedito di accettare il servizio, a meno che il venditore non abbia preventivamente annunciato adeguatamente il servizio. Le spese di spedizione della merce sono escluse dal presente regolamento se il cliente ha effettivamente esercitato il diritto di recesso. Qui resta con la regolamentazione legale o la regolamentazione fatta dal venditore.


4.3. Il rischio di perdita accidentale e deterioramento accidentale della merce venduta si trasferisce al cliente non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al vettore o alla persona o istituzione altrimenti incaricata di effettuare la spedizione, se il cliente è un imprenditore. Se il cliente è un consumatore, il trasferimento del rischio avviene solo al momento della consegna della merce al cliente o ad una persona autorizzata a riceverla.
Diversamente da ciò, il trasferimento del rischio avviene anche per i consumatori non appena il venditore ha consegnato l'articolo allo spedizioniere, al vettore o alla persona o istituzione altrimenti incaricata di effettuare la spedizione, se il cliente ha nominato il vettore, il vettore o in altro modo per effettuare la spedizione persona o istituzione commissionato con l'esecuzione se stessi e il venditore non ha precedentemente chiamato questa persona o istituzione al cliente.

4.4. La conclusione del contratto è subordinata alla condizione che in caso di auto-consegne improprie, ritardate o di mancata consegna, esso non sia, o solo parzialmente, o corrispondentemente successivo. Ciò si applica solo nel caso in cui vi sia una congrua operazione di copertura tra il venditore e il fornitore, l'impropria, ritardata o mancata consegna autonoma non è responsabilità del venditore e non può essere risolta con sforzi ragionevoli. Nel caso in cui la merce sia indisponibile o disponibile solo parzialmente, il cliente verrà immediatamente informato. Qualsiasi pagamento effettuato verrà rimborsato immediatamente.

4.5. Il ritiro non è offerto.

4.6. I buoni vengono consegnati al cliente nella seguente forma:
  • per e-mail
  • tramite download
  • per posta


5. Diritto di recesso

5.1. Se il cliente è un consumatore, ha generalmente diritto al diritto di recesso. 

5.2. La politica di cancellazione del venditore si applica al diritto di cancellazione.

6. Riserva di proprietà

6.1. Nei contratti con i consumatori, la merce rimane di proprietà del venditore fino al completo pagamento.


6.2. Nei contratti con gli imprenditori, la merce rimane di proprietà del venditore fino a quando tutti i reclami derivanti da un rapporto commerciale in corso non siano stati interamente risolti. 


6.3. Se il cliente agisce come imprenditore, ha il diritto di rivendere la merce riservata nel normale svolgimento dell'attività.
Il cliente cede anticipatamente al venditore i crediti nei confronti di terzi derivanti dalla rivendita per l'importo del rispettivo valore della fattura (IVA inclusa). Questa assegnazione si applica indipendentemente dal fatto che le merci riservate siano state rivendute senza o dopo l'elaborazione. Il cliente può anche riscuotere i crediti dopo la cessione, ma ciò non pregiudica il diritto del venditore di riscuotere lui stesso i crediti. Tuttavia, il venditore si asterrà dal riscuotere i crediti fintanto che il cliente adempie ai suoi obblighi di pagamento nei confronti del venditore, non è in ritardo nel pagamento e non è stata presentata alcuna domanda per aprire una procedura di insolvenza nei confronti del cliente.

7. Responsabilità per vizi

Per quanto riguarda la garanzia, si applicano le disposizioni di responsabilità legale per vizi, salvo diverso accordo nei presenti termini e condizioni.

7.1. Se il cliente agisce come imprenditore,

  • il venditore ha la scelta del tipo di prestazione supplementare;
  • In caso di merce usata, i diritti e le pretese per vizi sono fondamentalmente esclusi;
  • In caso di merce nuova, il termine di prescrizione per i difetti è di un anno dal passaggio del rischio;
  • il termine di prescrizione non ricomincia se è stata effettuata una consegna sostitutiva nell'ambito della responsabilità per vizi.


7.2. Se il cliente agisce in qualità di consumatore, quanto segue si applica ai beni usati con la limitazione del paragrafo seguente: I reclami per vizi sono esclusi se il difetto non si manifesta fino a un anno dopo la consegna della merce. I difetti che si verificano entro un anno dalla consegna della merce possono essere fatti valere entro il termine di prescrizione di legge.

7.3. Le limitazioni di responsabilità e la riduzione del termine di prescrizione sopra regolate
 non applicare

  • per gli elementi che sono stati utilizzati per un edificio secondo il loro normale utilizzo e ne hanno causato la difettosità,
  • per danni causati colpevolmente dal venditore da lesioni alla vita, agli arti o alla salute e per danni causati da negligenza grave o dolo 
  • o in caso di dolo da parte del venditore, nonché in caso di reclami ai sensi dei §§ 478, 479 BGB.


7.4. I termini di prescrizione legali per il diritto di regresso di un imprenditore § 478 BGB 
rimanere intatto.

7.5. Se il cliente agisce come commerciante ai sensi della Sezione 1 del Codice commerciale tedesco (HGB), è soggetto all'ispezione commerciale e agli obblighi di reclamo ai sensi della Sezione 377 del Codice commerciale tedesco. 

7.6. Se il cliente agisce in qualità di consumatore, è pregato di presentare reclamo al corriere in merito alla merce ricevuta con evidenti danni di trasporto e di informarne il venditore. 
È espressamente chiarito che le pretese legali o contrattuali del cliente per i difetti non saranno influenzate se il cliente non ottempera a questa richiesta.

8. Responsabilità

La responsabilità del venditore da tutte le richieste di risarcimento danni e rimborso spese contrattuali, contrattuali e legali, nonché illecite, è determinata come segue:

8.1. Il venditore è pienamente responsabile solo per danni riconducibili a comportamento intenzionale o gravemente negligente.
In caso di lesioni alla vita, al corpo, alla salute e alla violazione di obblighi contrattuali essenziali (obblighi cardinali), il venditore risponde anche in caso di colpa lieve.

Un obbligo contrattuale essenziale è un obbligo il cui adempimento rende possibile in primo luogo la corretta esecuzione del contratto e sul cui rispetto il partner contrattuale fa regolarmente affidamento e può fare affidamento.

Come sopra regolato, il venditore è responsabile anche sulla base di una promessa di garanzia, salvo diversa disciplina al riguardo.

Ciò vale anche per i danni consequenziali indiretti come, in particolare, il mancato guadagno e per la responsabilità obbligatoria come ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto.

8.2. Salvo in caso di comportamento intenzionale o grave negligenza o danni derivanti da lesioni alla vita, agli arti e alla salute e la violazione di obblighi contrattuali essenziali (obblighi cardinali), la responsabilità è per il danno tipicamente prevedibile al momento della conclusione del contratto e il resto, per il danno medio tipico per il contratto limitato. Ciò vale anche per i danni consequenziali indiretti come, in particolare, il mancato guadagno.

8.3. Per inciso, è esclusa una responsabilità del venditore.

8.4. Le norme di responsabilità di cui sopra si applicano mutatis mutandis anche a favore dei dipendenti e degli ausiliari del venditore.

9. Riscatto dei buoni della campagna

9.1. I buoni che il venditore offre gratuitamente come parte di campagne (pubblicitarie) con un certo periodo di validità e che il cliente non può acquistare ("buoni promozionali") possono essere riscattati solo nel negozio online del venditore e solo entro il periodo specificato dal venditore.

9.2. I buoni promozionali possono essere riscattati solo dai consumatori.

9.3. I singoli prodotti possono essere esclusi dalla campagna voucher.
Le restrizioni specifiche possono essere trovate sul voucher della campagna.

9.4. I buoni promozionali possono essere riscattati solo prima di completare il processo di ordinazione. Non è prevista alcuna fatturazione successiva.

9.5. È possibile riscattare più buoni campagna all'interno di un ordine.

9.6. Il valore della merce in ogni ordine deve essere almeno pari all'importo del buono della campagna. L'eventuale credito residuo non verrà rimborsato dal venditore.

9.7. Se il valore di un buono della campagna non è sufficiente per pagare il rispettivo ordine, uno degli altri metodi di pagamento offerti può essere utilizzato per saldare la differenza.

9.8. Il credito di un buono campagna non viene pagato né interessi.

9.9. Il buono della campagna non sarà inoltre rimborsato se il cliente restituisce la merce pagata in tutto o in parte con il buono della campagna nell'ambito del suo diritto di recesso legale.

9.10. I buoni campagna sono generalmente trasferibili. 
Il venditore può consegnare con effetto liberatorio al cliente che riscatta il rispettivo buono regalo. Ciò non si applica se il venditore è a conoscenza o ignora per negligenza grave qualsiasi mancata autorizzazione, incapacità legale o mancanza di autorizzazione del rispettivo proprietario. 

10. Legge applicabile

La legge della Repubblica Federale di Germania si applica ad esclusione delle leggi sull'acquisto internazionale di beni mobili. 
Restano inalterate le norme di legge per la limitazione della scelta della legge e per l'applicabilità di norme imperative, in particolare dello Stato in cui il cliente in quanto consumatore ha la sua residenza abituale.

11. Foro competente

Se il cliente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico con sede nel territorio della Repubblica Federale di Germania, il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal presente contratto è la sede del venditore.
Se il cliente ha sede al di fuori del territorio della Repubblica Federale di Germania, la sede del venditore è il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal presente contratto, se questo contratto o le rivendicazioni dal presente contratto possono essere attribuite al professionista o attività del cliente.
Tuttavia, nei suddetti casi, il venditore ha anche facoltà di chiamare il tribunale presso la sede del cliente.

12. Informazioni sulla risoluzione delle controversie online

È possibile accedere alla piattaforma di risoluzione delle controversie online della Commissione europea su Internet al seguente link: https://ec.europa.eu/odr

Non siamo obbligati a partecipare a una procedura di risoluzione delle controversie dinanzi a un collegio arbitrale dei consumatori, ma generalmente siamo pronti a farlo.